Ti è successo di avere dei dubbi sulla necessità di procurarti o meno una liberatoria e su come procedere per essere in regola con le tue foto vendute in licenza Royalty Free? Questa guida pratica è per te!
Per aiutare i fotografi a capire meglio le complessità relative alla pubblicazione di immagini, abbiamo evidenziato alcune linee guida per aiutarvi a prendere la decisione giusta ed evitare alcuni errori comuni nella compilazione di modelli di liberatoria.

Mother showing her kid captured photos on dslr camera outdoor in nature

Per la vendita di immagini stock, è essenziale conoscere quali sono i limiti di utilizzo di un’immagine non accompagnata da una liberatoria valida.

Iniziamo dicendo che è meglio considerare i benefici di avere una liberatoria valida piuttosto che domandarsi se ce ne sia bisogno.

Gli acquirenti tendono giustamente ad evitare potenziali problemi legali e senza dubbio preferiranno utilizzare una foto con liberatoria per una campagna pubblicitaria.
Come i nostri Collaboratori sanno, non possiamo accettare le immagini in cui l’acquirente sia esposto a rischio di responsabilità legale. E’ quindi importante che la Liberatoria sia un aspetto di cui preoccuparsi durante la produzione fotografica e video destinate alla vendita Stock.

Se stai preparando un servizio fotografico o una ripresa video con l’intenzione di realizzare contenuti utilizzabili in contesti promozionali e pubblicitari, devi ottenere una liberatoria valida per ognuno dei soggetti rappresentati. Questo non vale solo per modelli professionisti, ma anche per amici e familiari. Chiunque sia rappresentato in contenuti a finalità commerciale deve firmare una liberatoria.
Anche se si fotografa un dettaglio da una persona o solo una parte del corpo, ti chiediamo di fornire una liberatoria. Ciò che viene considerato come “non identificabile” è un’interpretazione soggettiva e puo facilmente diventare oggetto di reclamo. Ad esempio, le persone con segni particolari sul corpo, come voglie e tatuaggi, si riconosceranno immediatamente.

Hands close up of young tattooed man portrait in Shoreditch borough, London. Hipster style.

Sono disponibili nel tuo pannello Autore Fotolia tre modelli di liberatoria da scaricare gratuitamente. Ora, vediamo insieme come compilarle correttamente.
Attenzione a non mischiare i 3 documenti e di utilizzare le liberatorie adatte per ogni soggetto. Troverai due diversi modelli di liberatoria, una per adulti e una per i minori. Se il soggetto è di età inferiore ai 18 anni, è consigliabile che entrambi i suoi genitori o tutori legali firmino la liberatoria, per evitare che uno dei due possa revocare il consenso dell’altro.
Il tuo nome e quello del modello e la loro età devono essere scritti in stampatello così da risultare facilmente leggibili.

Business worker signing the contract on a table

Non dimenticare le firme! Abbiamo bisogno della firma del modello e di quella del fotografo. Sì suona ovvio, ma capita in alcune circostanze di dimenticare le nozioni di base. Per esempio, se una madre scatta foto del suo bambino, deve inserire il suo nome e la firma due volte, fotografo e come genitore! Oppure quando si fotografa un gruppo, una squadra di calcio, per esempio, sono necessari i nomi e le firme di tutti i giocatori! L’allenatore non può firmare per l’intero gruppo.

daughter photographers

Inoltre, è necessaria la liberatoria quando si scatta una foto dell’immagine stampata di qualcuno, come un volto stampato su una t-shirt o ritratti fotografici su una parete, in altre parole di un’immagine all’interno di un’immagine.

Il nome del fotografo sulla liberatoria deve corrispondere al nome del titolare dell’account. Non può essere il vostro partner o uno dei tuoi familiari. Le aziende e le agenzie sono nel diritto di avere diversi fotografi, ma in quel caso, il nome della società deve sempre essere riportato accanto al nome del fotografo. Può sembrare banale, eppure molti lavori sono accompagnati da liberatorie compilate in modo errato, con la conseguenza di una immagine non valida.

Per il momento, non è obbligatorio riportare un’immagine di riferimento del modello, ma potrebbe diventare necessaria in futuro, per cui è bene essere preparati.

Un altro consiglio, per gli Autori italiani, è di far firmare una liberatoria in Inglese ed una in Italiano. Potrebbe tornare utile in futuro.

detail on interior of restaurant with fireplace

Per tutte le fotografie e i filmati che contengano luoghi, edifici, o altri beni chiaramente riconoscibili, o animali domestici, veicoli, o opere d’arte, è necessario compilare un modello di liberatoria per proprietà, completo di firma del proprietario della struttura. Non dare per scontato che le foto di edifici pubblici e luoghi storici possono essere utilizzati senza una liberatoria. Per uso commerciale, è necessario procurarsi una liberatoria per proprietà firmata dal soggetto che possiede o gestisce la proprietà.

The pretty girl poses in the studio with a sunlight

Consigliamo di evitare luoghi o situazioni piene di molti marchi riconoscibili e di oggetti protetti da copyright. Pur disponendo di una liberatoria del modello,  non disporresti della liberatoria della società che produce il suo  cellulare, le sneaker che indossa, e le bevande che sta bevendo. In questi casi la fase di post produzione  si complica, perchè si devono rimuovere eventuali marchi di copyright o nomi di luoghi / proprietà dall’immagine.
Per concludere, mai fare affidamento su un’autorizzazione verbale quando si scattano foto. Ottieni sempre una liberatoria firmata e conservala in archivio. Un liberatoria è l’unico documento giuridicamente vincolante che garantisce modelli, fotografi e gli utenti di immagine siano consapevoli di quanto è stato accettato.

Female brunette tourist photographing architecture of an italian city.