Abbiamo avuto il piacere di intervistare Massimo Bonanni, ideatore e sviluppatore di un toolkit per applicazioni .NET, a cui abbiamo fatto qualche domanda riguardo al suo progetto ed al suo background.

1) Chi sei? Di cosa ti occupi…
Mi chiamo Massimo e lavoro come Senior Developer in una software house di Roma.

2) …e nel tempo libero?
Sono fortunato perché faccio un lavoro che mi appassiona e, proprio questa passione, si estende anche al mio tempo libero. Sono fondatore dello user group romano che si occupa della divulgazione delle tecnologie legate al mondo .NET, scrivo articoli e post sul mio blog tecnico e organizzo eventi di divulgazione (in alcuni dei quali sono anche speaker). Ho avuto l’onore di essere stato nominato MVP Microsoft per VB.NET per l’anno 2011 e 2012, nomina che per uno che si occupa di tecnologie Microsoft è come, per un calciatore, essere chiamato a giocare in nazionale. Unico hobby esterno al mondo dell’informatica è la fotografia, il che fa capire perché mi sia avvicinato a Fotolia.

3) Perché hai deciso di fare questo toolkit?
Lavoro da 10 anni con il framework .NET, ho un mio portfolio immagini in vendita su Fotolia (clicca qui per visualizzare il portfolio) e un giorno m’è venuta l’idea di realizzare un qualche client di accesso alle risorse di Fotolia. In quel momento, Fotolia  esponeva esclusivamente i servizi in XmlRpc (che non è propriamente semplice da gestire in .NET) e,  così ho pensato che poteva essere utile (in primis a me, ma anche a tutti coloro che lavorano con la mia stessa piattaforma di sviluppo) realizzare uno strato software che rendesse trasparente e più semplice l’accesso ai servizi.

3) Che cosa offre il toolkit che hai realizzato? A chi è rivolto?  È open source?
Il toolkit espone delle classi in grado di accedere ai servizi di Fotolia e restituire oggetti contenenti le informazioni. Ad esempio, esiste una classe di servizio chiamata PartnerService il cui scopo è quello di esporre le funzionalità dei servizi Partner. Il toolkit espone anche un object model che descrive tutte le entità presenti in Fotolia (categorie, tags, lingue, media, etc., etc.).
È rivolto a tutti coloro che hanno intenzione di realizzare un client di accesso alle risorse di Fotolia (sia esso un sito web, un’applicazione desktop o altro). In questo momento è disponibile la versione  1.1 composta da una libreria di base (la FTTK.Core) e due librerie per l’utilizzo dei servizi REST e XmlRpc (quest’ultima verrà abbandonata quanto prima).
Infine, olltre ad esporre meramente i servizi di Fotolia, il toolkit mette a disposizione anche delle funzionalità in più come, ad esempio, il supporto alla cache in modo da minimizzare il numero di chiamate ai server di Fotolia.
Il toolkit è distribuito con licenza “Microsoft Public License (Ms-PL)” ed è liberamente utilizzabile da chiunque. Inoltre sul sito ufficiale del toolkit si possono scaricare anche i sorgenti, quindi, in linea teorica ognuno può personalizzare il toolkit come vuole in pieno spirito community.

4) Quali opportunità offre ai nostri partner l’utilizzo di questo toolkit e per quali linguaggi è stato realizzato?
Utilizzare il toolkit significa non dover scrivere tutto quel codice che esegue la chiamata ai servers Fotolia, interpreta la risposta dei servizi e  gestisce la cache dei risultati. Le classi del toolkit, inoltre, forniscono sia chiamate sincrone che asincrone potendo, di fatto essere utilizzabile in molteplici scenari applicativi. Il toolkit è stato sviluppato con il framework .NET 4.0 e il linguaggio VB.NET. È utilizzabile da qualsiasi linguaggio della piattaforma .NET (versione 4.0).

5) Dove si trova il toolkit?
Il sito ufficiale del toolkit è http://fttk.codeplex.com dal quale si possono scaricare tutte le release e la documentazione (abbiate pazienza ma con il tempo riuscirò a realizzare una documentazione migliore)
🙂

In più, per chi lo desidera, il toolkit è distribuito anche utilizzando NuGet (chi lavora con Visual Studio 2010 sa di cosa parlo).
Gli indirizzi dei package NuGet sono:

 

6) Cosa ci dobbiamo aspettare per il futuro?
In questo momento sto preparando la versione per Windows Phone dei servizi Rest (la libreria di base è già disponibile per questa piattaforma) e sto cercando di apportare migliorie e ottimizzazioni.
A contorno di questo cercherò di migliorare la documentazione e di fornire esempi di utilizzo e moduli per l’integrazione con i principali framework di cache a disposizione. Abbiate pazienza e tutto arriverà 🙂

Grazie Massimo per il tempo che ci hai dedicato!